FORMULA 1: COSA CAMBIA NEL 2024? (PARTE 2)

1. INTRODUZIONE

Nella prima parte [link parte 1] di questo contenuto abbiamo esaminato le recenti novità normative volte a garantire l’equità e, al contempo, la spettacolarità delle gare. Nello specifico, abbiamo esaminato le modifiche al limite di spesa per gli investimenti di capitale (CapEx), le sanzioni pecuniarie e le revisioni nel processo di appello.

In questa seconda parte, invece, parleremo delle novità riguardo al formato della F1 Sprint, del DRS e delle Power Unit.

***

2. NOVITA’ NEL FORMATO DEL F1 SPRINT

Il mondo della Formula 1 è in fermento in vista della stagione 2024, molte sono le attese per le modifiche apportate al formato del F1 Sprint.

Con sei eventi in programma per questa stagione i fan avranno molto da guardare, con alcune novità interessanti riguardo al calendario. Il Brasile ospiterà il suo quarto weekend consecutivo di Sprint, mentre l’Austria vedrà il terzo evento di questo genere. Inoltre, Austin e Qatar torneranno per il secondo anno consecutivo, mentre Cina e Miami si uniranno alla lineup per la prima volta.

La differenza più significativa, tuttavia, riguarda una piccola modifica al formato del weekend dello Sprint, concordata dalla Commissione F1 in data lunedì 5 febbraio. Per quest’anno la Qualifica Sprint si sposterà dal sabato al venerdì, dopo una sessione di prove libere iniziale per l’ambientamento alla pista e la messa a punto. Lo Sprint si svolgerà quindi il sabato, prima delle qualifiche per il Gran Premio, che si svolgerà la domenica.

Le modifiche di cui sopra saranno presentate al Consiglio Mondiale del Motorsport (WMSC) il 28 febbraio di quest’anno.

***

3. ATTIVAZIONE DEL DRS

Il Drag Reduction System (DRS) è stato fin dalla sua introduzione un elemento chiave nelle strategie di sorpasso in Formula 1. Consentendo ai piloti di ridurre la resistenza aerodinamica in determinate parti della pista, il DRS è stato uno strumento fondamentale per agevolare i sorpassi durante le gare.

Lunedì 5 febbraio la Commissione ha approvato una modifica nel funzionamento del DRS, la cui attivazione nel corso della gara potrà essere anticipata di un giro, anziché due giri dopo l’inizio della gara o dopo il riavvio successivo al passaggio della safety car.

Questa modifica ha il potenziale per avere un impatto significativo sulla strategia di gara e sulla dinamica dei sorpassi. Con il DRS disponibile fin dall’inizio della gara, i piloti potrebbero essere più inclini a effettuare manovre di sorpasso fin dalle prime fasi della gara, generando così più emozione e azione in pista fin dall’inizio.

Squadre e i piloti dovranno quindi adattarsi rapidamente a questa nuova dinamica e dovranno regolare le loro strategie di conseguenza; il nuovo utilizzo del DRS potrebbe infatti influenzare la gestione delle gomme e del carburante, così come le tattiche di gara in generale.

***

4. LE POWER UNITS

Lo scorso anno le squadre hanno potuto utilizzare – senza incorrere in alcuna penalità sulla griglia di partenza – quattro unità per ciascuna delle componenti principali: il motore a combustione interna (ICE), l’unità generatrice di calore (MGU-H), l’unità generatrice cinetica (MGU-K) e il turbocompressore (TC).

Questo ampliamento del limite di utilizzo è stato concesso per tutta la stagione 2023, consentendo alle squadre di sviluppare le loro unità di potenza per garantirne l’affidabilità. Inizialmente, per il 2024 era previsto un ritorno al limite di tre unità per ciascuna delle componenti ICE, MGU-H, MGU-K e TC; tuttavia, nel corso della riunione del 5 febbraio, la Commissione ha concordato il ritorno il ritorno alle 4 unità per pilota, che troverà applicazione sia per le stagioni sportive 2024 e 2025.

Questa decisione avrà importanti implicazioni sulle prestazioni delle vetture e sulle strategie delle squadre; consentendo un maggiore utilizzo delle unità di potenza si spera di migliorare l’affidabilità e la durata dei motori, riducendo così il rischio di guasti tecnici in corso di gara.

Articolo correlato: FERRARI VS FIA: “SAINZIONE” GIUSTA?

***

5. CONCLUSIONI

La stagione 2024 della Formula 1 si prospetta emozionante e piena di cambiamenti normativi significativi. Dal rinnovato formato del F1 Sprint, alle anticipazioni dell’attivazione del DRS fino alle regole sulle unità di potenza, ogni modifica è pensata per plasmare un’esperienza di gara più competitiva e avvincente.

Queste decisioni, discusse e approvate dalla Commissione, sono state assunte con l’obiettivo di elevare gli standard della competizione e garantire una visione sempre più appassionante del mondo automobilistico.

Milano, 17 febbraio 2024

Dott. Outeda Bos, Iago

Leave a Comment